• Demo

    “Il successo è il risultato di perfezione,
    duro lavoro, ciò che si impara dai fallimenti,
    lealtà, e persistenza.”

    Colin Powell

  • Demo

    “Scegli il lavoro che ami e non lavorerai mai,
    neanche per un giorno in tutta la tua vita”

    Confucio

  • Demo

    “L’eccellenza in un campo qualsiasi
    può essere raggiunta solo
    attraverso il lavoro di una vita:
    non si può acquistare ad un prezzo inferiore”

    Samuel Johnson

  • Demo

    “A chiunque fu dato molto, molto sarà chiesto;
    a chi fu affidato molto, sarà richiesto molto di più.”

    Sacra Bibbia

  • Demo

    “Colui che segue la folla non andrà mai più lontano della folla.
    Colui che va da solo sarà più probabile
    che si troverà in luoghi dove nessuno è mai arrivato.”

    Albert Einstein

Le vacanze dell'amministratore

Secondo la Cassazione (sentenza numero 9148/08), l'amministratore non è un dipendente del condominio ma un mandatario che agisce in nome e per conto dei condomini, garantendo la gestione delle parti comuni. Tuttavia egli non è dispensato da alcuni doveri. Ecco tutto quello che dovete aspettarvi dal vostro amministratore prima delle ferie e per non avere brutte sorprese al  rientro.

Con l'arrivo dell'estate, anche all'amministratore spettano le sacrosante ferie, anche se queste non sono previste nel contratto di mandato: l'accordo sancito con la nomina assembleare contempla la gestione annuale e continuativa del condominio. Tuttavia alcuni accorgimenti possono lasciare i condòmini tranquilli e garantire all'amministratore un giusto periodo di relax.


Saldare le utenze.  L'amministratore deve saldare tutte le utenze in scadenza e deve predisporre i pagamenti di quelle che scadranno come luce, acqua, gas, fatture per le imprese fornitrici. Solo in questo modo gli inquilini potranno godersi tranquillamente le vacanze, senza lo spettro della mora o peggio della sospensione del servizio.

Manutenzione degli impianti. Autoclave, ascensore ed altri impianti non guardano in faccia alle ferie e potrebbero scegliere proprio questo periodo per rompersi. In questo caso,  basta una telefonata all'amministratore, che per legge è l'unico, salvo urgenza a poter ordinare interventi sulle parti comuni (articolo 1134 Codice civile). Questa la prassi ordinaria nel periodo feriale. Tuttavia può succedre che il guasto si verifichi durante i giorni festivi, in cui l'amministratore potrebbe non essere raggiungibile. In previsione di questo,  è bene che l'amministratore comunichi a tutti i condomini i numeri dei manutentori delle parti comuni, magari affiggendo un cartello che ne permetta la fruizione immediata a tutti. Inoltre, l'assenza dell'amministratore giustifica l'intervento da parte del singolo condomino.

La reperibilità. La particolarità della professione, prevede tuttavia che l'amministratore lasci sempre dei recapiti in cui essere reperibile anche solo un paio di ore al giorno, in modo da poter far fronte a determinati imprevisti in cui è necessario il suo intervento.

Chi resta a casa. Il periodo di vacanza e il condominio che si svuota non implica che le regole di una convivenza civile vengano meno. Gli orari destinati al riposo restano i medesimi e vanno rispettati e tutti quegli accorgimenti che si attuano durante l'anno per una civile convivenza fra inquilini. Anche chi resta a casa infatti ha il diritto di godersi il relax delle proprie ferie casalinghe.

 

 

Studio Luca Zichella - Amministrazione Condominiali - P.IVA 02090280716
www.lucazichella.it | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Informativa Privacy e Cookie

Powered by Koinè Comunicazione srl

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cliccando sul pulsante Accetto acconsenti all’uso dei cookie.