• Demo

    “Il successo è il risultato di perfezione,
    duro lavoro, ciò che si impara dai fallimenti,
    lealtà, e persistenza.”

    Colin Powell

  • Demo

    “Scegli il lavoro che ami e non lavorerai mai,
    neanche per un giorno in tutta la tua vita”

    Confucio

  • Demo

    “L’eccellenza in un campo qualsiasi
    può essere raggiunta solo
    attraverso il lavoro di una vita:
    non si può acquistare ad un prezzo inferiore”

    Samuel Johnson

  • Demo

    “A chiunque fu dato molto, molto sarà chiesto;
    a chi fu affidato molto, sarà richiesto molto di più.”

    Sacra Bibbia

  • Demo

    “Colui che segue la folla non andrà mai più lontano della folla.
    Colui che va da solo sarà più probabile
    che si troverà in luoghi dove nessuno è mai arrivato.”

    Albert Einstein

Regolamento sulla manutenzione degli impianti termici. Le novità

Dal 12 luglio 2013 è entrato in vigore il nuovo "Regolamento sulla manutenzione degli impianti termici", diventato operativo con il Dpr 74/2013 che introduce nuovi requisiti professionali e criteri di accreditamento per gli addetti ad ispezione e manutenzione degli impianti per la climatizzazione invernale ed estiva nell’edilizia pubblica e privata, adeguando la normativa nazionale alle norme europee.

Il nuovo regolamento per la manutenzione degli impianti termici semplifica le procedure per gli impianti con una potenza minore di 100 Kw, ovvero per il 90% di quelli attualmente installati in Italia. Così i controlli per i piccoli impianti saranno biennali o quadriennali in base alla potenza e al tipo di alimentazione.
 

Per quanto riguarda la temperatura ambientale, i valori massimi della temperatura degli luoghi chiusi sono stabiliti a 18°C per il riscaldamento degli edifici a destinazione industriale o artigianale e 20°C per tutti gli altri edifici con tolleranza +2°C in entrambi i casi.  Solo per il riscaldamento viene definito il numero massimo di mesi all’anno e di ore giornaliere, differenziati per zona climatica, derogabili dai Comuni.

Il responsabile degli impianti termici per la climatizzazione invernale ed estiva non può essere lo stesso soggetto che ha venduto l’impianto stesso ed è chiamato a rispondere in caso di mancato rispetto delle norme in materia di sicurezza e di tutela dell’ambiente.
In caso di impianti termici di potenza superiore a 350 kWm viene richiesta la certificazione UNI EN ISO 9001 relativa alla gestione e manutenzione degli impianti termici, o una apposita attestazione.

Per quanto riguarda le operazioni di controllo e manutenzione degli impianti queste dovranno essere eseguite da ditte abilitate ai sensi del DM 37/2008 “Impianti negli edifici”, che nella stessa occasione controlleranno anche l’efficienza energetica, per poi redigere il Rapporto da trasmettere al Catasto degli impianti termici. Le verifiche effettuate dai tecnici della manutenzione o dai responsabili degli impianti sostituiscono l’ispezione.

Fonte: PMI 

Studio Luca Zichella - Amministrazione Condominiali - P.IVA 02090280716
www.lucazichella.it | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Informativa Privacy e Cookie

Powered by Koinè Comunicazione srl

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cliccando sul pulsante Accetto acconsenti all’uso dei cookie.